Preghiera per domani

Vorrei sapere cos’è l’amore, dove lo si trova, dove lo si incatena a se.
Vorrei come nelle favole, con quei disperati, andare dalla strega per aver la sua pozione magica.
Vorrei conoscere i segreti, i fili da tessere perchè il ricamo risulti cosi sottile da non essere visto ed elegante da restarne ammaliato.

Sono giorni nuovi questi qui. Tutto cambia senza che lo voglia, ma senza poter far nulla.
Tutto mi muove però lungo una direzione, secondo quella che è la mia visione. Non la vedo, ma ne intravedo il senso. Capisco il coraggio delle scelte, e le ammiro per quelle che sono.
Troppe volte ho visto soltanto la paura unire.
E non è ciò che voglio. Quello no.
E poi, oggi, come quasi sempre, nelle difficoltà, vedo una mano sorreggermi.
Chiamatela come volete, però in questi momenti, vedo segni inconstatabili. Il semplice verificarsi di eventi, proprio oggi, che possano sedare un pò della fame di ciò che desidero, a me sembrano miracoli.

Amen.

7 pensieri su “Preghiera per domani”

  1. Fino a "e poi oggi", potrei averlo scritto io questo post.
    Mentre pedalavo oggi ascoltavo Gelido di Britti… e… ho avuto un brivido.
    Sono freddo? Eppure mi sento così caldo.
    Ciao,
    Emanuele

Rispondi