Pessimismo democratico

Ogni volta, ogni giorno, in cui mi vorrei trovare a scrivere qualcosa per spiegare l’idea di Partito Democratico che ho in mente e che condivido con un pò di gente, me ne passa la voglia. E non perchè creda che esse siano deboli, ma perchè si tratterebbe di contrappesare puntualmente su un’ideale bilancia migliaia di sfacelli provocati in questi giorni, in questi mesi, dai dirigenti di questo partito.

Per quanto possa aggiungere contromisure avrei sempre la sensazione di esser preso per un illuso che non comprende che quelle idee rimarranno soltanto tali, inascoltate da chi davvero conta.
Che preferisce morire piuttosto che credere davvero nel rinnovamento sbandierato.

Rispondi