Mai mordere la mano che ti fa mangiare?

E’ da un po di tempo che giro su vari blog che parlano di politica sia di destra che di sinistra e da quello che ne è ho visto fin ora sono arrivato alla conclusione che lo spirito critico è anche lui schierato.
Ho visto che in tutti i blog di sinistra è un continuo criticare l’operato del PD su ogni punto, dalle liste dei candidati, alle frasi di Veltroni, al programma presentato.
A destra invece è tutto un si continuo (tranne pochissime critiche) a tutte le proposte che provengono dall’alto.
E non è un atteggiamento che ho rilevato soltanto sul web. Si rileva anche dai sondaggi. Un po di tempo fa, non ricordo se a Ballarò o ad Anno Zero, avevano fatto un esperimento. Nel corso del dibattito tra esponenti dell’uno e dell’altro schieramento venivano intervistati elettori di destra e sinistra per chiedere se erano d’accordo con quello che veniva detto dal proprio “rappresentante”. Com’è possibile che gli elettori di destra erano d’accordo al 95% e quelli di sinistra al 60%?
E ancora un altro esempio. Com’è possibile che Casini dica soltanto adesso quello che tutti quanti pensavamo su Berlusconi?
Che la Casa delle libertà sia come quelle famiglie di un tempo in cui il Padre padrone parlava e guai a ribattere perchè altrimenti gli schiaffoni volavano?

Rispondi