Genio

Leggo dall’Espresso un anedotto raccontato da Veltroni.
“Quando c’era Fellini andavo a mangiare con lui. Una delle ultime volte, sul set de “La voce della luna”, mi accompagnò a vedere come avesse fatto dipingere Berlusconi sulle due mezze porte tra cucina e sala del ristorante, prese a calci dai camerieri ogni volta che passavano coi piatti”.

Rispondi